martedì 4 luglio 2017

Blogtour e Giveaway “Sempre e solo lei” di Claire Kingsley - Estratto

Buongiorno a tutti e buon martedì, oggi vi propongo la mia tappa del BT di Sempre e solo lei  di Claire Kingsley, edito Quixote Edizioni.


Il migliore amico di Kylie, Braxton, è l’uomo più bello che abbia mai conosciuto, con un corpo tonico e un sorriso che fa cadere le mutandine di ogni donna che incontra.
Tranne Kylie. Circa.
Kylie non vede l’ora di smettere di uscire con le persone sbagliate e di trovare quella giusta. Sebbene Braxton le tolga il respiro, sa che con lui sarebbero solo problemi. È solo un altro playboy, e lei è stanca di giocare.
Ma Braxton non è l’uomo che pensa che sia.
La ragione per cui si comporta così male con le donne è semplice: nessuna di quelle con cui sta è realmente quella che vuole. Nessuna di loro è Kylie.
Braxton vorrebbe amare Kylie in ogni modo possibile, ma c’è sempre un ostacolo. Quindi rimane suo amico, guardandola frequentare uomini troppo stupidi per apprezzare quanto lei sia speciale, sempre preoccupato che il prossimo non lo sarà. Il prossimo sarà l’uomo che gliela porterà via per sempre.
Amare Kylie vorrebbe dire rischiare di rovinare per sempre loro amicizia, ma perderla potrebbe essere più di quanto Braxton sia in grado di sopportare.


Image may contain: one or more people and text

Oggi vi propongo un estratto direttamente dal romanzo! Altre quattro blog, prima di me, vi hanno proposto i loro estratti, in ordine cronologico rispetto al romanzo e questo qui è l'ultimo della giornata. Buona lettura lettori <3

Perché questa è la vita, ora. La vita senza di lei.
Non importa quanto ci provi, non riesco ad allontanare il suo viso dalla mia mente. Il modo in cui mi ha guardato quella sera… così arrabbiata. Mi aspettavo che si sarebbe sentita ferita e mi sono preparato alle sue lacrime. In una qualche assurda versione, penso di aver anche immaginato di tenerla tra le braccia, di essere quello che avrebbe attenuato il dolore, anche se ero lo stronzo che lo causava. Ma non ero pronto per quella rabbia.
Sono ben conscio di quanto io abbia mandato tutto a puttane, ma a questo punto non c’è altro che io possa fare. Devo solo abituarmi a questo doloroso vuoto nel mio petto.
Mi siedo al bar, fissando il mio bicchiere di Jameson. Sono rimasto a casa per un po’, dopo il lavoro, ma era tutto troppo dannatamente calmo. Non ho nemmeno pensato a dove stessi andando, mi sono solo incamminato e mi sono ritrovato qui.
Do un’occhiata alle due bionde sedute accanto a me. È venerdì sera e il locale è pieno, ma queste due spiccano. Non sono qui con qualcun altro, e sono entrambe vestite appositamente per fare sul serio. Magliette scollate, gonne strette che mostrano un bel po’ di gamba. È l’una passata e il loro trucco scintillante, mi dice che probabilmente la loro serata è iniziata in un club.
Mi guardano da una decina di minuti.
Davanti a loro ci sono diversi bicchieri da shot, malgrado stiano bevendo acqua da quando sono arrivato. Mi lanciano sguardi ovvi, muovendo lo sguardo sul mio corpo. Poi si avvicinano e parlano a voce bassa, sorridendo e ridendo.
Se le volessi, potrei probabilmente averle entrambe.
Hanno quello sguardo. Quello che dice Ho voglia di fare qualcosa di folle, stasera. Potrei andare al loro tavolo e tra cinque minuti starei uscendo dal locale tenendole entrambe a braccetto.
Non l’ho mai fatto prima d’ora. Una cosa a tre sarebbe territorio sconosciuto per me. Mi fingerei sicuro di me, come se le donne mi saltassero addosso in continuazione. Lo faccio sempre. Come se fossi così fottutamente incredibile che devono condividermi. E sono sicuro che funzionerebbe. Mi perderei nella loro pelle, nelle loro tette e nelle loro fiche. Per un attimo, mi farebbero dimenticare.
«Ciao.»
Le ho viste avvicinarsi e non mi sono voltato. Non ho fatto nulla, niente contatto visivo o sorrisetto malizioso. A quanto pare, non ne ho bisogno.
Bevo un sorso del mio drink. «’Sera.»
«Mi dispiace disturbarti,» dice una di loro. Odora di tequila. «Sono Amy. Sabrina e io abbiamo notato che sei seduto qui tutto solo.»
Annuisco, senza veramente guardarle. «Sì.»
Amy si issa sullo sgabello accanto al mio e ci si siede, incrociando le gambe. Sabrina rimane in piedi accanto a lei, mordendosi il labbro.
«Vuoi un po’ di compagnia?» chiede Amy.
Inspiro. La voglio? Mi sento di merda da settimane e niente aiuta. Sarebbe bello sentire qualcos’altro, anche se so che non durerebbe. Guardo Amy con la coda dell’occhio. Si lecca le labbra, un sorriso le spunta agli angoli della bocca.
Tentenno, bevendo un altro sorso.
«In caso non fossimo state abbastanza chiare,» dice Amy chinandosi verso di me, la sua voce vellutata e bassa, «Sabrina e io vorremmo entrambe sapere se vuoi compagnia, stasera.»
Deglutisco. Non cercano emozioni, nessuna verità, nessuna aspettativa. Solo Sesso. Solo un’esperienza selvaggia e folle con un tizio che non conoscono. Potrei portarle a casa, scoparle entrambe e poi le nostre strade si separerebbero. Sarebbe tutto ciò che cercano. Nessun altro verrebbe a saperlo.
Io lo saprei.
«Amy,» dico, girandomi finalmente verso di lei. Il suo volto è incorniciato da lisci capelli biondi e il suo ombretto scuro luccica, anche nella penombra. Le sue labbra hanno un accenno di rossetto rosa, il resto probabilmente è finito sui bicchieri di tutti i drink che ha bevuto. Il suo sguardo non sembra a fuoco. «Mi piace che siate venute a parlarmi. È una cosa molto coraggiosa. Ma, per quanto mi tentiate…» Lascio scorrere lo sguardo su di lei, come se mi piacesse ciò che vedo, poi faccio lo stesso con Sabrina. «Temo di dover declinare l’invito.»
Sabrina sembra subito abbattuta. Dannazione. Stavo cercando di rifiutarle gentilmente.
Amy non sembra volersi arrendere. Piega la testa e si porta i capelli dietro alla spalla. «Sei sicuro?» Mi accarezza un braccio con un dito.
La guardo negli occhi, sostenendo il suo sguardo per un lungo momento, e si blocca. «Scusa, Amy, ma non posso. Il mio cuore appartiene a qualcun’altra, e non posso farle questo.».



a Rafflecopter giveaway


Cosa ne pensate? Parteciperete al giveaway? Avete letto gli altri estratti?
Al prossimo post,
Nali <3

2 commenti:

  1. Wow che libro ne

    RispondiElimina
  2. Sono all'oscuro di questo romanzo,vi ringrazio x qst blogtour che partecipo con piacere,gli estratti sono bellissimi

    RispondiElimina

I vostri commenti sono il motore del Blog,grazie ad essi noi cresciamo. Lascia un commento e mi renderai felice!